PERSONE

ABHISHEK RAY PALADINO DELLA FORESTA E DELLE TIGRI

Quando l'amore per la propria terra è intrinseco nel proprio essere, succede che, arrivando ai vertici del successo, l'impegno rimane quello di salvaguardare tutti gli esseri viventi del territorio che ci ha visto crescere. Così è stato per Abhishek Ray, acclamato artista di Bollywood, nonché vero e proprio paladino della natura.

Sul sito lifegate.com troviamo tutta la vicenda di Abhishek che ci ricorda un po' l'impegno dell'hollywoodiano Leonardo Di Caprio, infatti anche lui come Leo è da sempre in lotta per la conservazione dell'ambiente e, nel suo caso, le attenzioni vanno tutte alla fauna selvatica.

Con tutte le rupie guadagnate grazie a Bollywood, Abhishek ha acquistato un'intera foresta vicino al parco nazionale di Jim Corbett nell’Uttarakhand, ai piedi dell’Himalaya e l'ha trasformata in una riserva naturale per salvaguardare la più grande popolazione di tigri selvatiche al mondo. 

Ray fin da piccolo ha nutrito una forte passione per le tigri e per la natura, tanto che per comporre si ispira proprio a loro. Come dice lui stesso, inspira natura ed espira musica, la foresta ha i suoi suoni e sono i  suoni migliori.Tra le sue composizioni c’è anche l’inno nazionale sulla conservazione della tigre. 

L'idea di creare l'area protetta risale a dieci anni fa durante una delle sue spedizioni di monitoraggio da attivista nel Corbett quando notò una grande area boschiva degradata a causa degli abitanti dei vicini villaggi, delle pratiche agricole e dei bracconieri. Da quel momento si prese l'impegno di proteggere tutti gli esseri viventi selvatici di quella foresta.

Abhishek Ray ha impiegato sette anni per acquistare la terra dalle famiglie dei villaggi perché ovviamente era ostacolato dal monopolio dell'essere umano sulle risorse della foresta. Una volta diventato proprietario dell'area, ha creato un impianto idrico perenne per far abbeverare gli animali anche nei mesi più asciutti. Ha liberato gli arbusti da un terribile parassita e piantato 400 alberi, aiutando la ricrescita dell’erba su intere praterie. Aiutando un po' la natura, la natura stessa ha fatto il resto, infatti ora il terreno è quasi interamente bonificato e tutto è tornato in vita, dal verde alla fauna selvatica.

Che dire se non ringraziare questo grande artista, ma soprattutto, grande uomo?

Immagini: www.sitabaniwildlifereserve.com e ABHISHEK RAY (@ABHISHEKRAYWILD) 

Milano, 27/08/2016 - GC 

 

Top