NEWS

ADDIO TOM

Tom ci ha lasciati. 

Venerdì 17 febbraio 2017 è venuto a mancare Tom Regan, uno dei massimi esponenti della battaglia per i diritti degli animali non umani. E' grazie a lui che tante persone si sono avvicinate all'animalismo e all'antispecismo, è grazie a lui che si sono accesi dei fari sulla situazione animale e sono iniziate tante battaglie.

Tom Regan ha dedicato i suoi studi alle tematiche che tanto ci stanno a cuore ed è  autore di quattro libri sull'argomento, tra cui The Case for Animal Rights, che è, appunto, considerato uno dei testi chiave del movimento per la liberazione degli animali. 

Nato a Pittsburgh il 28 novembre 1938, Tom Regan è stato un grande filosofo la cui tesi fondamentale è che gli animali non-umani sono soggetti di vita, esattamente come gli esseri umani, e che, se si accetta l'idea di dare valore alla vita di un essere umano a prescindere dal grado di razionalità che questi dimostra, allora si deve dare un valore simile anche a quella degli animali non-umani.

Contro qualsiasi tipo di sfruttamento degli animali, la sua è una posizione considerata dai più tendenzialmente assolutista: ogni pratica che non rispetta i diritti degli animali, a prescindere da bisogni, contesto o cultura. 

Regan pone, infatti, l'egualitarismo tra i soggetti in maniera assoluta, slegato dal contesto e la sua teoria arriva inevitabilmente alla conclusione che la vita del soggetto animale, come ad esempio un cane, vale quanto quella di un uomo. Ecco dunque un vero e proprio conflitto tra diritti e ci si pone la domanda: a parità di diritti, come deve essere operata una scelta eticamente valida? Purtroppo è un dato di fatto che, in caso di conflitto d'interessi, il diritto di uno dei soggetti deve per forza essere sacrificato, ma il filosofo sottolineava che è nostro dovere fare in modo di minimizzare questo sacrificio. Non è etico, aggiunge, sacrificare il diritto di qualcuno solo perché facendolo massimizzeremmo il benessere generale, sacrificando quindi i diritti per l'utilità.

Queste sono le motivazioni per cui Regan arriva ala conclusione che tutte le pratiche che implicano l'utilizzo degli animali come mezzi per un fine sono sbagliate.

Tom Regan è autore di:

Diritti animali, obblighi umani (Animal Rights and Human Obligations, 1976), scritto con Peter Singer

I diritti animali (The Case for Animal Rights, 1983) - La mia lotta per i diritti animali (The Struggle for Animal Rights, 1987)

Gabbie vuote. La sfida dei diritti animali (Empty Cages: Facing the Challenge of Animal Rights, 2004)

Gli animali e il cristianesimo. Per un'etica compassionevole (Animals and Christianity: A Book of Readings, 1989) scritto con  Andrew Linzey.

Buon viaggio Tom!

Info prese da Wikipedia

Milano, 18/02/2017 - GC

 

Top