EVENTI

CAMPAGNA VISIONI LIBERI BY ESSERE ANIMALI

Già gli allevamenti di visoni dovrebbero essere aboliti, se poi questi lager vengono "ospitati" in capannoni ricoperti di eternit, la faccenda si fa ancor più grave ed inquietante.

Purtroppo queste situazioni esistono eccome! Una, ad esempio, è stata scoperta dall'associazione ESSERE ANIMALI in un allevamento di Calvagese della Riviera in provincia di Brescia. A seguito di questa amara scoperta, "Essere Animali" ha inviato un esposto a tutti i Comuni e alle ASL italiane nel cui territorio sono presenti allevamenti di visoni e questa azione ha scaturito una serie di controlli che hanno poi portato il Comune ad emettere  un'ordinanza sindacale per imporre la rimozione delle lastre di eternit contenenti fibre di amianto, pericolose per la salute in quanto cancerogene. 

Come spiegano i responsabili di "Essere Animali": "Gli allevamenti di visoni non solo causano gravi sofferenze agli animali, ma qualora le coperture dei capannoni siano composte in eternit, come spesso accade, possono comportare anche un grave rischio per l'ambiente e per la salute di chi lavora o di chi abita vicino a questi luoghi".

Entro ottobre l'allevatore dovrà completare i lavori di sostituzione del materiale più degradato. "Auspichiamo che questa scadenza non sia procrastinata, anche perchè il Piano Regionale Amianto Lombardia (PRAL) già dieci anni fa fissava l'obbligo di bonifica entro gennaio 2016. Da parte nostra continueremo a monitorare costantemente gli allevamenti di visoni", dichiarano i responsabili di "Essere Animali".

L'obiettivo di "Essere Animali" è ottenere un divieto nazionale della pratica di allevamento di animali per farne pellicce, divieto che i responsabili definiscono "un percorso inevitabile in direzione di una società più rispettosa degli animali, una strada già intrapresa da ben 8 paesi europei".

Per questo motivo l'associazione ha lanciato la campagna "Visoni Liberi" dopo aver documentato più volte, anche con l'utilizzo di telecamere nascoste e di un infiltrato, le condizioni dei visoni all'interno degli allevamenti italiani. Le  immagini esclusive, diffuse da telegiornali e quotidiani nazionali, hanno rivelato la presenza di animali con ferite, comportamenti stereotipati e cadaveri all'interno delle gabbie.

In Italia si conoscono attualmente 22 allevamenti di visoni, unica specie allevata nel nostro paese a questo scopo.

"Per fermare questa pratica crudele al Parlamento sono state presentate ben tre proposte di legge, sostenute da deputati e senatori di diversi schieramenti politici. Il 90% degli italiani è favorevole ad abolire questi allevamenti, dove animali di indole selvatica come i visoni sono rinchiusi in piccole gabbie e uccisi in camere a gas per produrre un indumento superfluo come le pellicce. Perché le Commissioni incaricate non stanno discutendo queste proposte?"

Appunto... perché?

Info elaborate da comunicato stampa ufficiale.

Foto: Essere Animali

Vi riproponiamo l'intervista fatta a Simone Montuschi di Essere Animali, cliccando QUI

Top