TENDENZE

CHEF TRADIZIONALI, AGGIORNATEVI!

Sempre più persone chiedono a gran voce che il mondo della ristorazione si adegui alla crescente richiesta di piatti veg nei locali pubblici, chi ha scelto di non contemplare nella loro alimentazione cibi di derivazione animale, qualunque sia la motivazione, è stanco di trovarsi davanti sempre e solo il solito piatto di quattro verdurine alla piastra.

Insomma, come viene riportato nel sito Dire.it , cresce la domanda di menù vegetariani o vegani, così come l’offerta di ristoranti che propongono una cucina priva di ingredienti di origine animale, ecco quindi che dalla fine di settembre parte a Bologna il primo corso per “veg-vegetarian chef’. Il corso sarà realizzato in collaborazione con il Centro natura dalla Scuola del gusto, i posti disponibili sono 15 e gli iscritti dovranno frequentare 202 ore di formazione tra laboratorio e stage in azienda. Di tutte queste ore, otto saranno suddivise tra Pietro Leemann e Simone Salvini. La gran parte delle ore di corso restanti saranno tenute da Giuseppina Siotto, cuoca del Centro natura, docente di cucina naturale, che sarà affiancata da colleghi esperti nell’utilizzo di ingredienti naturali, erbe selvatiche, specializzati in cucina crudista, naturopati.

Il corso, organizzato da Iscom, istituto di formazione di Ascom, ha la finalità di dare le conoscenze adeguate ai ristoratori affinché possano inserire dei piatti veg nei loro menù e vuole inoltre colmare la grossa lacuna esistente nella formazione dei giovani cuochi negli istituti alberghieri .

Il corso è anche la buona occasione per sfatare la percezione che la cucina veg sia triste e insapore. 

Per leggere l'articolo originale, cliccare QUI

Foto: www.identitagolose.it 

Milano, 14/09/2016 -  GC

Top