ANIMALI

CUBA E USA UNITI PER GLI SQUALI

Il recente riavvicinamento tra Cuba e gli Stati Uniti, sta dando buoni frutti anche per quanto riguarda i nostri amici animali, in particolare  sul rischio di estinzione degli squali.

Secondo Nature, il numero degli squali bianchi che bazzicano nel golfo del Messico è diminuito del 99% negli ultimi 50 anni! Oltre agli squali bianchi, anche quelli martello sono diminuiti nell'Atlantico dell'89% negli ultimi 15 anni. Julia Baum e Ransom Myers, colleghi della Dalhousie University ad Halifax, in Canada, che hanno studiato il problema sostengono che "Tutte le specie di questo grande predatore, in quasi tutti i mari del mondo, sono a rischio di estinzione globale, ecco dunque che i due Paesi, riappacificati da poco, stanno portando avanti insieme un progetto, in sintonia e piena collaborazione, per la salvaguardia di questi abitanti marini. 

Dopo una consultazione con ambientalisti e accademici americani, Cuba ha reso pubblico un piano di azione per contrastare l'estinzione delle due specie di squali a rischio, delle circa cento specie che risiedono nel Mar dei Caraibi e nel Golfo del Messico, tra le quali una cinquantina visitano periodicamente le acque cubane. Purtroppo la carne di squalo va a ruba quindi, nonostante Cuba sia una sorta di epicentro della biodiversità per gli squali, ciò che si conosce di questa specie sull'isola è legato proprio all'industria del pesce. Per questo il Governo ha già stabilito un'area marina protetta nel 20% delle coste del Paese e sta progettando di estenderla anche dentro i 70mila chilometri quadrati.

Fonte: Repubblica.it

Ascoltaci: RadioVeg.it

Milano, 15/04/2016 - GC

Top