STILI ALIMENTARI

DECALOGO DEL VEGANO PERFETTO

Sono sempre di più coloro che scelgono di diventare vegani e le motivazioni possono essere tante e tutte condivisibili, ma la cosa più importante è che ci si approcci a questa alimentazione nel modo corretto per evitare di avere scompensi e, soprattutto quelli che lo fanno solo per ragioni di salute o di “moda”, per evitare che ritornino sui loro passi facendo oltre tutto un tam tam negativo.

Ecco perché ci è piaciuto l’articolo di Mary Giufrè che abbiamo trovato su Depurarsi.com del quale vogliamo rendervi partecipi.

Il titolo la dice già lunga: 10 motivi per i quali essere Vegani non vuole dire per forza Sani. 

Si tratta di un vero e proprio “Decalogo del vegano in salute” dove vengono elencate 10 regole per essere vegani nel modo corretto.

Preparatevi a fare la spunta e capire se siete diventati veg nel modo giusto e se siete sulla “retta via”?

1) Valuta le tue eventuali intolleranze alimentari con metodi attendibili.

2) Nonostante rientrino negli alimenti Cruelty Free, ricorda che esistono alimenti molto pericolosi per la salute eccone qualcuno: bevande zuccherate e gasate, farine e zuccheri raffinati, pasta e surrogati del frumento e, in generale, tutti i prodotti preparati industrialmente, troppo sale, lievito, soia e in generale grandi quantità di legumi.

3) Inizia ad esplorare il mondo dell’alimentazione naturale per scoprire quanti altri alimenti esistono mai sperimentati prima come i cereali integrali senza glutine tipo Riso integrale, Miglio, Quinoa, Amaranto e Sorgo.

4) Scopri quali sono i vegetali di stagione e trovali da coltivazioni più naturali possibile a km 0, variando il più possibile la frutta e la verdura nei pasti.

5) Rieducati  al gusto sano e genuino dell’alimento naturale, si può sempre condire con un buon olio di produzione biologica di Oliva o di semi oleosi.

6) Bevi acqua “viva”, se di bottiglia prediligi quelle di vetro

7) Elimina i nervini come the, caffè, cioccolata sostituendoli con succhi vivi da estrattore di frutta e verdura organica.

8) Inserisci nel tuo progetto alimentare sempre più frutta e verdura cruda che possono essere consumati anche sottoforma di estratti da estrattore. Ottima anche la frutta a guscio “non tostata”, come mandorle, nocciole, pistacchi, pinoli, noci e, ricorda, che le arachidi non fanno parte della frutta secca, ma sono dei legumi.

Tieni in considerazione anche la frutta essiccata tipo uvetta sultanina, prugne secche, fichi, datteri o i pesti ecc. Per crudo si intende anche i pesti fatti in casa, le salse per condire fatte con avocado maturo, verdure crude tritate condite e insaporite con spezie ed erbe aromatiche.

9) Inserisci gradualmente i legumi nella tua alimentazione iniziando con un paio di cucchiai a pasto, questo perché i legumi sono molto proteici, contengono antinutrienti e non sono ben tollerati da tutti. Inoltre contengono fito-estrogeni che alterano il sistema ormonale.

10) Pulisci regolarmente il tuo intestino per eliminare le scorie della putrefazione provocate da anni di alimentazione onnivora e abituati a pensare positivo lavorando sulle emozioni, specialmente su rabbia e paura che provocano stati d’ansia non in linea con uno stato ottimale di salute.

Ti riconosci nel vegano perfetto?

Per approfondimenti e leggere l’articolo completo cliccare QUI

Per ascoltarci, come sempre www.radioveg.it/player

 

Milano, 08/06/2016 - GC 

Top