EVENTI

E' PASQUA: SALVA UN AGNELLO!

Anche quest’anno Animal Equality Italia ha dato il via alla campagna #SalvaunAgnello che, come di consueto, invita a non consumare carne di agnello e di altri cuccioli in occasione della Pasqua, suggerendo allo stesso tempo di considerare un tipo di alimentazione cruelty-free anche per il resto dell’anno. 

Per il 2017 testimonial d’eccezione è l’attore Tullio Solenghi che da un po' di anni è impegnato con la moglie Laura Fiandra a sostenere iniziative volte a diffondere abitudini di vita più compassionevoli e che si è prestato con generosità e con la sua consueta simpatia alla realizzazione del video. 

La prima campagna di sensibilizzazione di Animal Equality su questo tema è partita nel 2013 con lo slogan "Questa Pasqua Salva un Agnello", accompagnato sui social dall'hashtag #Salvaunagnello, arrivando al quinto anno consecutivo per contrastare la terribile uccisione di agnelli e capretti che caratterizza purtroppo la festività religiosa della Pasqua. 

Negli ultimi anni, anche per rafforzare questa campagna e rendere più efficace la risposta dell’opinione pubblica, Animal Equality Italia ha reso noti i risultati sconvolgenti di diverse investigazioni svolte all’interno del mercato della carne di agnello, negli allevamenti e nei mattatoi, compreso il trasporto di milioni di cuccioli che si svolge in un lasso di tempo produttivo molto concentrato. Le immagini e i video arrivati attraverso i media nazionali e internazionali nelle case degli italiani, hanno mostrato agnelli strappati alle loro madri al momento della nascita, il loro trasporto che spesso dura migliaia di chilometri, i maltrattamenti subiti durante il tragitto e all’arrivo al mattatoio, la loro macellazione che troppo spesso avviene con gli animali ancora coscienti. 

Informare le persone su cosa si nasconde dietro le pareti di allevamenti e mattatoi, ha fatto sì che si modificassero sensibilmente le abitudini alimentari degli italiani. Nel 2013 si macellavano circa 4 milioni di agnelli, per passare nel 2016 a poco più di 2 milioni di capi, risultato dei cambiamenti di abitudini di 7 famiglie su 10 che hanno scelto di non includere la carne di agnello nella loro tavola in occasione della Pasqua. 

Il video ufficiale del 2017 prodotto da  Animal Equality Italia vede la collaborazione di Veggie Channel, dello studio di posa Instudio e del rifugio The Greenplace. E' un video corale che vedono come protagonisti, oltre a Tullio Solenghi, l'agnellina Cesarina, ospite del rifugio di Nepi per animali salvati dai mattatoi, e tanti bambini che, abbracciando l'agnellina, hanno voluto inviare dei messaggi semplici ma fondamentali: gli agnelli sono cuccioli che al pari dei piccoli di altre specie, compresa quella umana, hanno bisogno della loro mamma ed è una vera crudeltà strapparli alle loro cure in così tenera età per destinarli al macello. Importante sottolineare che i bambini intervenuti seguono una dieta a base vegetale, molti dalla nascita e godono tutti di ottima salute. I bambini rappresentano il nostro futuro e sono i migliori rappresentanti di una evoluzione gentile della specie umana che considera gli animali non più come cibo, ma come compagni di viaggio su questo comune pianeta. 

Tullio Solenghi ha commentato così la sua partecipazione da testimonial alla campagna: “Ringrazio Animal Equality per avermi dato l'opportunità di tenere in braccio un cucciolo, con tutte le emozioni e le tenerezze che questo atto genera. Dico non a caso cucciolo, anche se so bene che si tratta di un agnellino, ad evitare discriminazioni che rendono alcuni cuccioli degni del nostro affetto e della nostra attenzione, altri invece brutale carne da macello. Per me è stato come se tenessi ancora in braccio quel cucciolone del mio labrador Jocker, che ha colorato con la sua felicità tanti anni della mia vita.”.

Per dovere d'informazione Cesarina è stata intrattenuta nello studio per pochi minuti, il tempo strettamente necessario per le riprese e gli scatti. 

Ecco chi ha lavorato per rendere possibile la realizzazione del video: Sceneggiatura:  Massimo Leopardi - Regia:  Massimo Leopardi e Julia Ovchinnikova - Testi:  Luca de Bei - Operatore:  Alessandro Iafulla - Editing:  Micaela Della Siria - Musiche:  Rosario Di Bella - Pubbliche relazioni:  Mauro Cristiano - Assistenti: Marina Kodros, Arianna fioravanti, Giada Prada, Giada Carlucci - Studio di posa: Instudio - Credito ph. Gianluca Roselli/Instudio

Info da comunicato stampa ufficiale a cura di 

Iwy Ethical Communication and Pr - Milano

 Immagine incorporata 1

 

 

Top