EVENTI

ESSERE ANIMALI: AL VIA LA SETTIMANA VEG

Ormai il tam tam è partito, quasi 3000 ricettari sono stati scaricati e, dal 23 al 29 maggio, finalmente parte la Settimana Veg, pensata e organizzata da Essere Animali.

Questa è una iniziativa molto importante ed utile sia per far avvicinare le persone alla cucina veg sia per regalare qualche nuova ricetta a chi già ha abbracciato questa filosofia di vita e che è sempre alla ricerca di idee nuove.

L’iniziativa vede quest’anno tra gli organizzatori tre eccellenti esponenti del mondo veg: la nutrizionista Denise Filippin che ha stilato un menù settimanale sano ed equilibrato, chi se non una nutrizionista avrebbe potuto farlo? La foodblogger Lucia Valentina, che qualcuno conoscerà grazie al suo blog "labalenavolante.com" e al suo libro "Diario di una famiglia vegan" e dallo chef Marco Bortolon che porta nell’iniziativa la sua esperienza in cucina.

E’ con le esponenti femminili del progetto che noi di RadioVeg.it abbiamo voluto scambiare quattro chiacchiere  per sapere qualche cosa di più sull’evento e sui loro apporto al fine di rendere l’iniziativa appetibile e imperdibile soprattutto per chi si vuole avvicinare in punta di piedi ad un modo di concepire l’alimentazione più sostenibile e cruelty free.

Denise, cosa ti è piaciuto di più nell'idea di Essere Animali di  lanciare la settimana veg e cosa ti ha spinto a dare il tuo fondamentale contributo alla stesura del nutrito... e nutriente... menù?Denise: Essere Animali è un'associazione che conosco da tempo ed apprezzo per il lavoro capillare di investigazione e di informazione portata avanti dai volontari che ne fanno parte. Quando mi hanno contattata non ho esitato un momento nell'accettare la loro richiesta di aiuto per questo progetto. Ritengo questa iniziativa molto importante, provare a cambiare alimentazione insieme a tante altre persone, sentendosi parte di un gruppo può essere uno stimolo in più per tante persone. 

Lucia, anche tu coinvolta in questa succulenta, si può ben dire, iniziativa, cosa ti ha convinta a collaborare con la Dott. Filippin nella stesura del menù?                                                       Lucia: Trovo che l'inIziativa lanciata da Essere Animali rappresenti un aiuto concreto a quanti ancora vorrebbero intraprendere la scelta vegan, ma non sanno come fare. La percentuale di persone che hanno già fatto questa scelta rappresenta una realtà in forte crescita nel nostro Paese. Iniziative come la Settimana Veg contribuiscono al cambiamento di cui voglio fare parte. Il coinvolgimento di una nutrizionista vegan come Denise Filippin, che ha curato la scelta del menù, credo dia una marcia in più. In particolare potrà rassicurare quanti ancora hanno remore rispetto ai valori nutrizionali di un'alimentazione vegetaliana, ovvero 100% vegetale. Poter dare il mio piccolo contributo in questa iniziativa promossa da Essere Animali è stato un onore, visto l'intento del progetto, inoltre conosco da tempo Denise e ho molta stima di lei sia a livello professionale che umano.

Denise, essendo nutrizionista immagino tu abbia fatto un grosso lavoro per equilibrare tutti gli elementi nutritivi nel menù, ma da che tipologia "umana" sei partita, per prepararlo? Ci sono state difficoltà nel farlo?                                                                                               Denise: Per stilare il menù ho fatto riferimento ad un individuo adulto medio, che necessita di circa 1800/2000 kcal al giorno. Sulla base di questo ho tenuto conto dei gruppi alimentari presenti nelle linee guida, inserendo le porzioni raccomandate per frutta fresca e secca, verdure, cereali e cibi proteici. Rispetto alle quantità raccomandate per una dieta salutare sono inseriti più grassi sotto forma di olio extravergine di oliva, ho ritenuto che in un primo approccio all'alimentazione vegana ridurre troppo l'italiano e molto amato olio potesse risultare punitivo. Alcuni accorgimenti si adottano nel tempo, l'importante è iniziare ad eliminare i cibi animali.

Tu, invece, Lucia a cosa ti sei "ispirata" per proporre una tua ricetta piuttosto che un'altra? Lucia: L'obbiettivo del menù è quello di proporre piatti semplici, realizzati con ingredienti facilmente reperibili, e possibilmente di veloce realizzazione. Spesso si pensa che essere vegani implichi mangiare piatti con ingredienti dai nomi strani, costosi ed elaborati. In realtà non è così, come dimostra questo menù, a base di ricette alla portata di tutti. In particolare per le mie ricette troverete piatti indicati a chi non può mangiare glutine, perché si può essere vegan anche se si è celiaci.

Sono piatti che preparate regolarmente anche voi?                                                         Denise: Le ricette inserite da me sono quelle che mangiamo in famiglia, che preparo per le mie bambine e per mio marito. La ricetta della torta di bietole invece è di mia mamma, le mie figlie l'hanno assaggiata dalla nonna ed approvata!                                                                  Lucia: Certamente! Le ricette presenti sul mio blog, così come quelle proposte nel menù, richiamano i piatti che cucino nella mia quotidianità, per amici, in famiglia o anche quando sono da sola e di fretta. Chi non mi conosce potrebbe pensare che avendo un blog dedicato alla cucina passi tante ore ai fornelli. In realtà ho un lavoro che porta via parecchio tempo, quindi non sempre ho la possibilità di trascorrere tempo in cucina. I miei piatti nascono così da esigenze personali, e vogliono essere il più possibile semplici e alla portata anche di chi è negato.

Tra le vostre tue ricette, quali sono le più semplici ma particolarmente gustose, insomma, per chi è imbranata come me in cucina, con che piatto farà sicuramente un bel figurone?       Denise: La ricetta delle lasagne della domenica sembra lunga da preparare ma in realtà è molto semplice, ho voluto inserire la mia versione con ingredienti come le lenticchie e la besciamella preparata con brodo vegetale. Senza ricorrere a sostituti particolari per il ragù o a latti vegetali, il risultato è comunque delizioso. Non farti spaventare dai tempi di preparazione, le lasagne devono cuocere a lungo ma mentre sono in forno si può preparare altro o dedicarsi agli ospiti. Un'altra ricetta che ti consiglio di provare è il polpettone genovese, molto buono anche freddo il giorno dopo, accompagnato da una insalata di pomodori, a casa mia è spesso in tavola.                                                                                                                          Lucia: Tra le ricette che ho proposto ce n'è una semplicissima a prova di negati in cucina, che è stata tra le più cliccate e replicate sul mio blog. Si tratta di un dolcetto crudista, dei biscotti linzer, realizzati con appena 4 ingredienti. Non svelo oltre, così spero di incuriosire i lettori e andare a leggere la ricetta nel menù...

Volendo fare delle sostituzioni negli ingredienti a cosa bisognerebbe porre maggiore attenzione?Denise: Volendo per velocizzare si può usare una sfoglia o brisée già pronta per la torta di bietole, riducendo notevolmente i tempi di preparazione. Per spezie ed aromi si può variare a piacere e secondo il proprio gusto. Per il resto l'importante è sostituire con cibi dello stesso tipo, se ad esempio non avete una determinata verdura in casa potete sostituirla.

Hai qualche aspettativa particolare riguardo a questa iniziativa?                                      Denise: In tutta onestà mi auguro che qualche scettico provando rimanga folgorato dalla bontà di questa cucina ed inizi ad interrogarsi sulle proprie scelte di tutti i giorni. Se ti riferisci al mio lavoro come professionista sono già molto soddisfatta dei risultati e dei riscontri ottenuti con le persone che seguo ogni giorno.

Cosa diresti per convincere qualche onnivoro scettico a provare?                                    Denise: Provare per una settimana non costa molta fatica, il ricettario si scarica gratuitamente e sono ricette in più nel proprio bagaglio culinario, ottime da riproporre nel caso si abbiano ospiti vegani. Definendosi onnivori si indica la possibilità di mangiare di tutto per cui perché non provare queste ricette 100% vegetali?                                                                             Lucia: Credo che la Settimana Veg possa essere un'occasione per tutti, onnivori, ma anche vegetariani che vorrebbero eliminare latticini e uova oppure vegani in cerca di idee per variare menù. Per gli onnivori in particolare può essere un modo per introdurre più verdura e frutta e scoprire nuovi piatti... oppure riscoprirli! Molti piatti della nostra tradizione infatti sono già vegani, solo che a volte non ci facciamo caso! Per esempio gli spaghetti aglio, olio e peperoncino, riproposto in questo menù con qualche variazione dallo chef Marco Bortolon, oppure il polpettone genovese di Denise Filippin. Come diceva Nelson Mandela, nello slogan scelto da Essere Animali per questa iniziativa "Sembra impossibile finché non viene fatto". Mi auguro che possa essere così per quanti onnivori si cimenteranno con questa sfida, e che quante più persone vorranno poi proseguire anche oltre i 7 giorni!

Beh.. io la lista della spesa per iniziare l’ho fatta, voi che aspettate?

Per partecipare alla Settimana Veg cliccate QUI

Ascoltati, ascoltaci www.radioveg.it (link al player)

Milano, 21/5/2016 - GC

Top