ANIMALI

IL TAR DI TRENTO E L'ORSO KJ2 E I SUOI CUCCIOLI

Ricorderete certamente la vicenda dell'Orso KJ2, abbattuto in Trentino poco tempo fa. 

C'è stato un presidio in data 14 settembre 2017 delle associazioni animaliste davanti alla sede del Tar di Trento; una trentina di persone hanno atteso il pronunciamento dei giudici amministrativi sugli esposti promossi dagli stessi animalisti attraverso i propri legali contro l'ordinanza firmata dal presidente della Provincia autonoma di Trento, Ugo Rossi. Un ricorso, lo ricordiamo, presentato da Animal Amnesty, Gaia Animali e Ambiente, Lac Trentino Alto Adige/Südtirol, Lida - Lega italiana dei diritti dell'animale, Oipa - Organizzazione internazionale protezione animali e Salviamo gli Orsi della Luna.

Il Tar di Trento, esaminando il ricorso non ha chiuso la questione ma ha valutato che  l’illegittimità di quella ordinanza sia da approfondire e ha così deciso di fissare una nuova udienza per approfondimenti. "È un primo ma importante spiraglio positivo in una vicenda che mette a rischio la sopravvivenza dell'orso sul nostro territorio - ha dichiarato Animal Amnesty.

Nel frattempo - grazie ad un articolo apparso su La Zampa.it - scopriamo che stanno bene e sono ancora insieme i due cuccioli orfani di KJ2. Nel consueto report mensile sulla presenza locale di orsi e carnivori, si legge che i due cuccioli sono «in ottima forma fisica». La loro presenza è stata documentata «nelle aree abitualmente frequentate», quindi nei boschi sopra Trento. 

RV /Set17

 

Top