NEWS

IN SVIZZERA SI FA COSÌ ?

Siete mai stati in Svizzera? È davvero un bel paese,  civile, evoluto, attento all'ambiente. Un paese dove se vuoi attraversare le strisce pedonali non devi rischiare la vita e dove, udite udite, se non vuoi più tenere in casa il coniglio puoi portarlo in pasto alle belve dello zoo. Abbiamo trovato questa notizia sul sito svizzero tio.ch e vi confessiamo di essere rimasti abbastanza basiti.

A quanto pare tutto nasce dalla scelta dello zoo di Zurigo che ha manifestato la propria disponibilità a risolvere il "problema" di coloro che non vogliono più prendersi cura dei loro conigli o porcellini d’India. Questo luogo ameno ha lanciato la soluzione: portateli da noi che ci pensano le nostre belve. Basta una dichiarazione di consenso. E questo accade circa sei volte all’anno, ha spiegato al sito Tio.ch il direttore Alex Rübel.   

Helen Sandmeier della Protezione animali svizzera è sconvolta: «Non è possibile condannare in questo modo a morte il proprio animale domestico. Chi ne diventa proprietario si assume la responsabilità della sua cura. Questo comprende il trovargli un posto adeguato quando non è più possibile prendersene cura di persona. Ci sono molti rifugi sul territorio». Anche Antoine Goetschel, il primo avvocato per la tutela degli animali nel mondo, attacca i proprietari: «Non hanno pensato alla responsabilità che comporta quando hanno deciso di prendere un animale? Potrebbe essere estremamente traumatico apprendere che l’animale domestico tanto amato diventi mangime per bestie feroci». 

Cosa ci insegna questa notizia? Che ancora una volta l'animale è un oggetto. Lo prendo quando mi serve, lo butto quando non mi serve più. In Italia lo abbandonano in campagna o in autostrada, in Svizzera lo portano allo zoo. Poco cambia.

RV/Set17

 

Top