TENDENZE

INSIEME ANCHE IN AEREO

Chissà se durante le ultime vacanze qualcuno di voi lettori ha già avuto modo di tenere con sé il proprio cane anche in aereo. Probabilmente lo avrà fatto chi ha viaggiato con la Delta visto che, dal mese di marzo 2016, compagnia aerea americana ha deciso di non trasportare più cani in stiva ma di farli viaggiare direttamente in cabina insieme ai loro padroni.

L'opportunità è solo per alcuni animali di piccola taglia, per i cani non ammessi in cabina è richiesto il trasporto con Delta Cargo che prevede la spedizione come merci con particolari standard e misure apposite per il trasporto degli animali. Pare sia un servizio di alta qualità e affidabile per gli animali domestici che non possono stare in cabina.

In realtà, anche se non esiste una regolamentazione unica per l’accesso a bordo di cani e gatti, quasi tutte le compagnie aeree consentono il trasporto di animali di piccola taglia a seguito del passeggero. Ogni compagnia di navigazione stabilisce la tipologia e le dimensioni del trasportino e il numero degli animali accettati in cabina. Rimane invariato il fatto che, invece, pets di taglia media o grande, viaggiano nella stiva pressurizzata in gabbie rinforzate, inseriti in trasportini omologati per legge. 

Non tutte le compagnie accettano ogni tipologia di animale, e quindi chi possiede animali diversi da cani e gatti deve necessariamente informarsi prima.
Sui voli Alitalia, animali fino a un massimo di 10 chili, gabbia compresa, possono viaggiare in cabina, mentre quelli con un peso superiore devono essere sistemati in stiva e ogni velivolo può accogliere uno, massimo due animali. Una volta giunti in aeroporto basta fare il check-in e dare in consegna il proprio animale al personale della compagnia.

In Air Transat vengono accettati solo cani e gatti esclusivamente per il trasporto in stiva, con la sola eccezione dei cani da guida certificati. Su ogni volo è possibile stivare fino a cinque animali. Ci sono regole ben precise anche per quanto riguarda i trasportini. 

Con Lufthansa, un cane o un gatto possono essere trasportati in cabina all’interno di una gabbietta impermeabile e a prova di morso, che non superi le dimensioni massime di 55 x 40 x 23 centimetri. Il peso massimo di animale e trasportino non deve superare gli otto chilogrammi. Gli animali di grossa taglia, che quindi non possono essere trasportati in cabina, viaggiano con Lufthansa in appositi contenitori in una zona climatizzata della stiva merci, libero accesso in cabina ai cani guida.

Libertà assoluta sui voli Air Canada dove non ci sono restrizioni e gi animali possono viaggiare sia in cabina che in stiva. 

Detto questo ovviamente in caso di lunghi viaggi con scali e cambio di aeromobile, il viaggiatore deve prendere le informazioni legate alle normative del paese di transito circa i controlli sanitari e accertarsi che anche sul volo successivo il suo compagno di viaggio sia ben accetto.

Problema che non sussiste per i cani guida per non vedenti che, purché muniti di museruola e guinzaglio, possono tranquillamente viaggiare con il proprietario.

Ultimo suggerimento, se ce ne fosse bisogno, è buona abitudine portare con sé il kit di sopravvivenza dell'animale "viaggiatore": passaporto canino con vaccinazione antirabbica, ciotole per acqua e cibo, qualche gioco e delle traversine assorbenti. E' buona norma evitare che l'animale faccia i propri bisogni nel trasportino, quindi prima di partire è meglio far fare all'amico a quattro zampe un giro in aeroporto prima di presentarsi al check-in.

Info prese da http://www.repubblica.it, per leggere tutto l'articolo, cliccare QUI.

Foto: BEPUPPY e La Repubblica.it

Milano, 20/10/2016 -  GC

Top