AMBIENTE

LA "SVISTA" DI MEDICI PER L'AMBIENTE

L'associazione  Medici per l’Ambiente aderisce oggi allo sciopero globale per il clima, promosso dal movimento Fridays for Future, e chiede al Governo e al Parlamento italiano di dichiarare lo stato di emergenza climatica. 

La mobilitazione coinvolge soprattutto giovani e studenti, che riempiranno presumibilmente le piazze italiane per chiedere un radicale e deciso cambio di rotta nelle politiche globali sull’ambiente. Tre anni dopo la firma dell’Accordo di Parigi, infatti, le promesse che sono state fatte devono ancora trasformarsi in politiche concrete. Ci resta poco tempo per evitare che il riscaldamento globale superi i 1.5°C e quindi sia troppo tardi per salvare il nostro Pianeta.

L'iniziativa vuole rilanciare la richiesta, promossa da centinaia di cittadini e cittadine nelle scorse settimane, al Governo e al Parlamento italiano affinché dichiarino lo stato di Emergenza Climatica. Lo ha già fatto la Gran Bretagna e lo stanno facendo decine di Comuni italiani, in primis il Comune di Milano, e di istituti scolastici di ogni ordine e grado. Con la Dichiarazione, il Governo dovrà riformulare tutti i propri programmi di politica energetica e ambientale in funzione della prioritaria tutela del diritto umano al clima.

Sul sito dell'associazione non vengono neppure nominati gli allevamenti intensivi tra gli ambiti di inquinamento, quindi la domanda sorge spontanea: che senso ha tutto ciò se non si vogliono vedere e riconoscere anche i danni da allevamenti intensivi? A dove possono portare tutte queste manifestazioni se non si vuole capire che il primo passo verso il "risanamento" non può che essere in primis quello del cambio di alimentazione?

Giusto dunque manifestare e chiedere al Governo e al Parlamento di dichiarare lo stato di Emergenza Climatica, ma chi scende in piazza o chi si pone in prima linea, personalmente è cosa è disposto a fare?

Il cambiamento deve necessariamente partire dall'acquisizione e divulgazione delle giuste informazioni e dalle scelte individuali ed è anche per divulgare questo concetto che associazioni come Essere Animali  e LEAL - LEGA ANTIVIVIZIONISTA sono presenti alla grande manifestazione ed è per questo che noi diamo pieno supporto a queste grandi realtà animalista.

Per ascoltarci www.radioveg.it/player

MIlano, 24/5/2019 - GC

Top