EVENTI

LIPU INVITA A LEGGERE PER CAMBIARE IL MONDO

Interessante l'iniziativa "NOI SIAMO NATURA" di Lipu Onlus - Lega Italiana Protezione Uccelli, che, da statuto, ha come missione quella di conservare la natura partendo dalla protezione degli uccelli e dei loro habitat, educare i giovani al rispetto del mondo in cui viviamo, sensibilizzare l'opinione pubblica su temi importanti come la tutela dell'ambiente e l'attenzione alla salute.

Il desiderio di Lipu è avere un mondo in cui la gente viva in armonia con la natura, in modo equo e sostenibile, e si batte quotidianamente per questo. Una delle battaglie che l'associazione sta portando avanti in questo periodo è legata alla lettura, l'invito è infatti quello di scegliere un libro per cominciare a cambiare il mondo perché, come spiega: "Ci sono idee capaci di cambiare per sempre il nostro modo di vedere le cose, accendendo la voglia di fare qualcosa per migliorare il mondo."

Ecco dunque che Lipu ci propone una serie di libri che potrebbero davvero "accendere" la voglia di far parte del cambiamento e si inizia con un classico della letteratura ecologica: "Walden ovvero Vita nei boschi" di Henry D. Thoreau: un diario che racconta in modo semplice, scrupoloso e a tratti veramente poetico, la ricerca di un rapporto più autentico tra uomo e natura.

"L'uomo che piantava gli alberi" di Jean Giono è invece un breve racconto che parla di pace e di natura attraverso la storia di Elzéard Bouffier che, partito per un viaggio prima di andare, costretto, in guerra pianta alberi lungo il suo cammino. Una favola moderna sull’importanza di ogni nostro piccolo gesto.

Di Carlo Cassola, Lipu ci propone "Il paradiso degli animali": un romanzo visionario ed ironico, un po’ 1984 e un po’ L’era glaciale, ambientato in Italia in un futuro postapocalittico. 

Altro testo di grande impatto è "Primavera silenziosa" di Rachel Carson che ha segnato un passaggio fondamentale nella nascita di una coscienza ecologica comune. Leggendolo in molti hanno deciso di sposare la causa ambientalista battendosi per un futuro migliore per uomini, animali e natura e tanti altri prenderanno la stessa decisione.

Un testo alternativo è sicuramente "Nausicaä della valle del vento" di Hayao Miyazaki: splendida graphic novel giapponese disegnata dal “papà” di Heidi e della Città incantata, definita da molti una “saga fantasy ecologica”.

Duccio Demetrio, amico della Lipu e fondatore della Scuola di Econarrazione di Anghiari, ci propone "La religiosità della terra" che parla dell’importanza di trovare un nuovo sentire comune, un' alleanza che ci faccia diventare custodi della natura per proteggere la terra dalle aggressioni e dai saccheggi indiscriminati dell’uomo.

Ecco poi un romanzo che fa riflettere sull’origine, sul presente e sul futuro dell’umanità;"Il più grande uomo scimmia del pleistocene" di Roy Lewis, giornalista, che prova ad immaginarsi la vita di una famiglia di 500.000 anni fa là nella Rift Valley dove sono stati ritrovati i resti dei primi esseri umani.

E' invece rivolto ai genitori e agli educatori "L’ultimo bambino nei boschi" di Richard Louv. Un libro che mette in guardia sul crescente "disturbo da deficit di natura” e insegna a tornare “bambini nei boschi”.

Storie tra specie diverse che ci fanno scoprire come uomini e uccelli abbiano strategie di sopravvivenza molto più simili di quanto abbiamo mai immaginato le troviamo nel lavoro dell'etologo Danilo Mainardi "La strategia dell'aquila".

Per finire non poteva mancare il grande Erri De Luca con il suo: "Il peso della farfalla".  Il racconto di un duello particolare tra un cacciatore spietato e il “re dei camosci”. Un avvenimento che può diventare un momento di rinascita e un’occasione di redenzione.

Per maggiori approfondimenti sui libri basta cliccare sul titolo di ciascun libro per accedere alle schede degli stessi che si trovano nella sezione libri

Milano, 18/10/2016 - GC

Top