ANIMALI

L'ULTIMO MAIALE

Quando anche gli allevatori cambiano rotta significa che c'è un grande processo di trasofrmazione in atto. Una di queste trasformazioni è avvenuta a New York dove dallo scorso anno c’è un allevatore di maiali in meno e un attivista vegano in più!

La storia è riportata su lastampa.it e racconta della evoluzione di Bob Comis che da allevatore di maiali è diventato attivista vegano e che è il protagonista del documentario “L’ultimo maiale” diretto da Allison Argo già vincitore di un Emmy.

Bob era un rispettabile allevatore di maiali nella grande mela, era proprietario di uno stabilimento dove allevava circa 700 animali all’anno destinati al macello. Racconta che era innamorato del suo lavoro perché gli piaceva il lavoro fisico; adorava soprattutto essere circondato dai maiali, li lasciava molte ore all’aria aperta e li trattava davvero bene fino all’ultimo istante della loro esistenza. Considerava logica la fine che faceva fare ai suini perché li riteneva, come tutti, parte della catena alimentare però, confronto a tanti altri colleghi, aveva la coscienza a posto perché sentiva che c’era un minimo di umanità verso questa specie. 

Una fredda mattina di gennaio del 2014 invece, inaspettatamente e per la prima volta ha guardato i suoi maiali con altri occhi.«Sono stato travolto da una sensazione che non avevo mai provato - racconta - e ho capito che la mia vita avrebbe preso inevitabilmente un’altra strada. Non li ho mai più visti con lo sguardo di un allevatore». Da quel mattino Bob è diventato vegano. 

Come abbiamo anticipato, ora Bob Comis è il protagonista di un documentario che s’intitola: «L’ultimo maiale», diretto da Allison Argo. Le telecamere hanno seguito Bob durante il suo ultimo anno nella fattoria raccontando la sua trasformazione in attivista e in vegano. «Questa era la storia che stavo cercando da moltissimo tempo”  dice Allison Argo. La speranza del regista è anche che il documentario apra gli occhi e i cuori del pubblico e accenda i riflettori sulla connessione che esiste da sempre tra i suini e l’essere umano».  

Il duo Comis/Argo sta raccogliendo i fondi per portare a termine la pellicola e il sogno comune è quello di un futuro dove «Ogni individuo abbia il diritto di vivere, sia esso un uomo oppure un animale». 

Allison Argo ha sempre fatto il regista e prosegue per la sua strada, ma Bob Gomis che fa ora? Il coltivatore di ortaggi, naturalmente!

Per leggere l’articolo completo e vedere le suggestive foto, cliccare QUI 

Milano, 5/4/2016 - GC

 

Top