ANIMALI

PET TERAPHY: LA TERAPIA ASSISTITA CON GLI ANIMALI

La zoo-terapia, come inizialmente era definita, nacque in Inghilterra nel 1792, quando lo psicologo infantile William Tuke sollecitò i suoi malati mentali ad accudire animali domestici di piccola taglia, nell’ipotesi e nella speranza che questo tipo di attività potesse aiutarli a prendersi poi maggiore cura di se stessi.

In seguito, in Germania, nel 1867, venne fondato il Bethel Hospitalin cui gli animali erano parte integrante nel trattamento di recupero per epilettici e fu costruita la prima fattoria interna al centro che ospitava cani, gatti, cavalli e animali da allevamento. Dalla fine dell’ottocento in poi iniziò a diffondersi e la sua efficacia fu sempre più avvalorata e confermata.

Nel 1990, nacque il C.R.E.I. il primo centro di “Ricerca Etologica Inter-disciplinare per lo studio del rapporto uomo-animale da compagnia” seguito nel 1997 dalla S.I.T.A.C.A. (Società Italiana Terapia e Attività con Animali). Tra la fine degli anni novanta del XX secolo e l’inizio del duemila, arrivarono importanti conferme di studi scientifici che avvaloravano l’efficacia delle sedute di Pet Therapy: nel 1992 alcuni studiosi australiani riscontrarono e dimostrarono, che, nella media, chi viveva con animali da compagnia aveva una pressione sanguigna più bassa e minori livelli di stress.

Ascoltaci: RadioVeg.it

Milano, 21/04/2016 - GC

Top