ASSOCIAZIONI

PRIMA DI REGALARE UN CUCCIOLO, PENSA

Natale è dietro l'angolo. Quante persone si vedono nei negozi di animali, e già il nome ci fa rabbrividire, guardare nelle teche trasparenti alla ricerca del cucciolo più bello, più dolce, più coccoloso da regalare? Tante vero? Ecco, queste persone probabilmente si sentono molto "empatiche" nei confronti dei cuccioli che stanno guardando, ma noi vorremmo che si rendessero conto di come stiano per finanziare un mercato criminale nel quale qualcuno lucra e guadagna nello "smercio" di esseri viventi e senzienti che, purtroppo, sono papabili soggetti dei prossimi abbandoni estivi. 

Forse è proprio per questa considerazione che “Allegra, Yes I am”, con Gaia Animali&Ambiente, Orecchio Acerbo e Diamoci La Zampa, ha realizzato due alberi di Natale Anti Abbandono 2016. Uno a Spoleto, presso la scuola primaria Villa Redenta e l'altro a Pistoia alla Biblioteca San Giorgio. Alberi di Natale che sensibilizzano sul tema dell’adozione responsabile, sulla gravità dell’atto dell’abbandono, che mostrano cani e gatti in attesa di una famiglia. 

Sugli alberi c’è una cartolina in ricordo di Angelo, il randagio torturato e impiccato da quattro ragazzi di Sangineto, in cima, brilla una stella di Natale speciale: l’immagine di Andrea, luce che illumina la strada da percorrere, un angelo che ha sacrificato la sua vita, proprio il giorno della vigilia di Natale, nel tentativo di soccorrere un cane ferito. A Spoleto l’abete di 4 metri è decorato con i disegni anti-abbandono dei piccoli creativi della Scuola Primaria, che hanno realizzato un percorso educativoincentrato sul rispetto e la cura degli animali, hanno ascoltato commossi la storia di Angelo e hanno accolto con affetto i genitori di Andrea, realizzando così opere delicate e sensibili che rendono l’albero carico dei veri significati del Natale e della vita! Sono appese alcune palline con le immagini dei cerco casa del Rifugio del Cane. L’abete verrà piantato nel giardino della scuola al termine delle feste natalizie. A Pistoia l’altro albero di Natale antiabbandono è decorato con i disegni realizzati dai bambini delle scuole primarie della città. I disegni parlano di amore e di rispetto e rappresentano una sorta di richiesta speciale per Babbo Natale: regalare una famiglia amorevole a tutte quelle creature che finora hanno sofferto a causa della irresponsabilità dell’uomo.

Info da comunicato stampa ufficiale di Gaia Italia.

Sul loro sito potete conoscere tutte le loro iniziative, compresa quella del calendario dell'avvento, e sapere come sostenerli.

Milano, 15/12/2016 - GC

 

Top