AMBIENTE

SINKHOLE

Siamo reduci dall’inquietante sprofondamento di terreno in pieno centro di Firenze e continuiamo a chiederci come sia stato possibile, ebbene questo fenomeno ha un nome ben preciso: sinkhole. Abbiamo trovato dei chiarimenti sul sito http://www.centrometeoitaliano.it/ in un articolo chiaro ed esaustivo di qualche anno fa.

Chiamasi sinkhole quelle voragini che si aprono da un momento all’altro nel suolo inghiottendo qualsiasi cosa ci sia in superficie…

C’è subito da dire che le Sinkhole sono da sempre esistite e possono sia naturali perché causate sia da fenomeni di carsismo, sia artificiali perché indotte da un probabile errato sfruttamento del terreno fondale da parte dell’uomo. Quando si parla di doline, veri e propri inghiottitoi, siamo in presenza di fenomeni naturali di erosione delle rocce calcaree o di origine carbonatica causata da variazioni considerevoli della falda freatica in profondità, oppure dall’ l'acqua piovana che, filtrando lentamente nelle rocce calcaree, ne opera la dissoluzione chimica.

In Italia sono presenti molte doline causate dal carsismo. Non solo quelle del Friuli Venezia Giulia, noto per fenomeni spinti del carsismo, ma anche in Puglia sul tavoliere si ritrovano esempi eclatanti e di importante impatto visivo, come ad esempio la dolina di Altamura. Inghiottitoi si possono trovare anche in caso di bacini endoreici, ovverosia quelle zone che raccolgono le acque piovane che alimentano un fiume, ma senza emissari. In questo caso, quando non si è in presenza della formazione di un lago, sicuramente ritroveremo un inghiottitoio e quindi saremo in presenza di fenomeni carsici spinti. A volte possono generarsi a causa di cedimenti molto profondi e del tutto imprevedibili della formazione rocciosa.

Pericolosissime sono le Sinkhole generate da un potenziale scorretto sfruttamento del suolo da parte dell’uomo. Il pericolo è rappresentato dal fatto che il cedimento del suolo avviene senza alcun preavviso rappresentando così un fenomeno insidioso. La formazione di queste voragini può essere generata da una errata valutazione geotecnica del sottosuolo che viene caricato con le sovrastrutture, ma anche dallo svilupparsi di fenomeni di erosione derivanti dalla modificazione nella circolazione delle acque sotterranee e, nel caso di tessuto urbano, può essere indotta anche dall’uomo per la modifica dei sottoservizi e degli schemi idraulici sotterranei magari nel caso di perdite di acqua. Ecco quindi che il cedimento è improvviso e senza preavviso perché, spesso, è impossibile per l’uomo prevedere tali cedimenti in sede di realizzazione delle strutture anche se, diciamocela tutta, a volte l’essere umano si spinge un po’ troppo in là nella sfida contro madre terra. Con Firenze non è la prima volta che ci viene presentato il conto e, forse, non avremmo il diritto di lamentarci, purtroppo siamo vittime di catastrofi che noi stessi abbiamo causato, ma facciamo finta di non capirlo.

Per leggere l’articolo originale cliccare QUI

 

Milano, 06/06/2016 - GC

 

Top