NEWS

UNA MENSA UNIVERSITARIA VEGANA? A BERLINO C'È.

Scegliere di essere Vegan non è certamente una passeggiata. Abbracciare questa filosofia di vita significa confrontarsi in modo diretto e costantemente con il dolore e la sofferenza di milioni di animali in tutto il mondo. È un pensiero ricorrente, inutile negarlo. Per questo guardiamo con favore ai cambiamenti della società, a cominciare dalla tavola che, nonostante il pensiero di relativisti e modaioli, continua a raccontarci una rivoluzione.

Cliccate qui per ascoltare in diretta RadioVeg.it

L'ultima notizia positiva arriva da Berlino e l'abbiamo scoperta leggendo un articolo firmato da Livia Montagnoli e pubblicato dal sito Gambero Rosso.

Scrive Montagnoli: "Veggie 2.0, com’è stata ribattezzata la mensa, rivendica la sua anima “deep green” a vantaggio della richiesta crescente da parte degli studenti di alternative al menu tradizionale delle mense già esistenti. E trova spazio nei locali di quella che fino a poco tempo fa è stata la caffetteria del campus, per servire un menu che fa largo uso di pasta fresca – prodotta homemade, grazie al macchinario che assicura almeno 30 kg di pasta al giorno, e può arrivare fino a 800 – zuppe, pietanze a base di proteine vegetali, ma anche dessert e torte vegane. Dal curry di lenticchie a un meno edificante piatto di spaghetti al ragù bolognese di soia."

La rivoluzione procede inesorabilmente, anche se a piccoli passi. Nell'articolo si puntualizza proprio questo aspetto: "Se la mensa tradizionale – impostata sui grandi classici della cucina tedesca a uso e consumo dei carnivori, tra schnitzel, salsicce e polpette – attira ogni giorno circa 4500 studenti, l’auspicio del nuovo refettorio vegano è di dirottare almeno 500 di loro sull’alternativa, mantenendo i prezzi molto accessibili e autofinanziando così un progetto che nel campus è inteso anche come spazio di sperimentazione per lo sviluppo di nuovi prodotti e piatti vegani facilmente replicabili nell’ambito della ristorazione collettiva."

L'articolo, ben scritto e dettagliato,  che vi consigliamo di leggere , fa anche il punto sulla situazione italiana, partendo da un disegno di legge che dovrebbe andare nella stessa direzione, per quanto riguarda le scelte alimentari delle mense pubbliche. C'è fermento, insomma. Non ci resta che attendere sviluppi e buone novità.

RV / Maggio 19

Cliccate qui per ascoltare in diretta RadioVeg.it
Cliccate qui per leggere l'articolo pubblicato dal sito Gambero Rosso
Cliccate qui per ascoltare la storia di Federica, ascoltatrice di Berlino

 

Top