TENDENZE

VEG PROGRESSI NEGLI USA

Ogni tanto arrivano delle notizie sorprendenti anche dal paese più carnivoro del mondo: gli USA.

Il sito  http://www.vivivegan.com/ riporta la confortante notizia che nel 2015 sono stati risparmiati in un botto ben 400 milioni di animali!

Certo che 400 milioni di animali risparmiati sono niente in confronto agli oltre 9 miliardi l’anno che invece vengono uccisi per fini alimentari, comunque sono passati da 9,5 miliardi a 9,1 e, a ben vedere, la cifra è davvero impressionante se legata al fatto ormai è una tendenza al ribasso e gli americani che ogni anno rinunciano alla carne è pari al 10%.

E’ sicuro che non diventeranno vegani tutti di un colpo, ma siamo sulla strada giusta. Quello che fino a qualche anno fa poteva sembrare un sentiero oggi è un’autostrada, sempre più persone escono dal tunnel della carne e del malessere etico e fisico!

I dati americani sono supportati da quelli italiani ed europei, pare che ci sia il calo impressionante del 40% del consumo di carne in Italia, settore che sta quindi lentamente scomparendo e con esso gran parte di chi produce derivati. E, visto il battage pubblicitario che hanno messo in piedi per far “rinsavire” le persone che hanno deciso di diventare veg, ci fa pensare che questi numeri siano veri e preoccupino seriamente le aziende della carne e relativi indotti.

La prima obiezione che si fa in questo caso è “e il lavoro?” Lasciando da parte il discorso che prima dovrebbe venire la salute, il lavoro sta cambiando convertendosi, chi allevava coltiva, chi faceva cacio con il latte di mucca lo fa con quello di soia, insomma cambiare si può, si deve!

Il futuro è ecosostenibile, ammesso che ne vogliamo uno!

Non ci sono più mezze misure o scelte di comodo, o si sta dalla parte giusta o si continua a massacrare il mondo e chi lo abita. Persino la Russia ci sta pensando e sta mettendo al bando le coltivazioni OGM, ed è un altro segnale preciso e lungimirante per il mondo intero.

Gli americani danno un segnale importante di valore sociale ma anche politico, il paese più consumistico e carnivoro al mondo sta cambiando radicalmente e non è un caso, poiché è anche il paese più malato!

Cosa aspettiamo… anzi cosa aspetta a cambiare radicalmente chi è ancora carnivoro? Che si ammali definitivamente e porti il nostro pianeta verso il punto di non ritorno? Non manca molto, c’è da sbrigarsi!

Noi tutti facciamo il nostro meglio per lanciare gli allarmi… ogni tanto, però, abbiamo bisogno di ricaricarci e lo facciamo anche con la musica di Radioveg.it (link player)… buon ascolto quindi!

Per leggere l’articolo dalla fonte cliccare QUI 

 

Milano, 07/06/2016 - GC

Top