SPECIALISTI

VEGANISMO SOTTO ACCUSA, IL PARERE DEL DOTT. PINELLI

A seguito degli ultimi casi di presunti  “bambini vegan” malnutriti finiti in ospedale e di tutte le accuse e polemiche che ne sono scaturite, il Dott. Pinelli, specialista in pediatria e diabetologia, esperto in nutrizione vegetariana e vegana, già direttore UOC Diabetologia e Nutrizione Clinica Pediatrica di Verona e coautore di diversi libri di alimentazione vegetariana e vegan nell’infanzia, fa una interessante riflessione raccolta e riportata da Beatrice Montini nella sua rubrica veggoanchio su Corriere.it 

Ecco come si è espresso il pediatra: "A finire sotto accusa non dovrebbe essere la dieta vegan ma un sistema che demonizza una scelta alimentare sana e adatta a tutti senza fornire le corrette informazioni, creando anzi caos e pregiudizi».

Il Professor Pinelli spiega come l'alimentazione vegan sia adatta ai bambini, dato che le maggiori società scientifiche internazionali, come  l’Accademia Americana di Pediatria e l’Accademia Americana di nutrizione e dietologia, considerano l’alimentazione sia vegetariana che vegana adeguata a tutte le fasi della vita, dall’infanzia alla vecchiaia. Segnala però che in Italia mancano specialisti nel campo, anche perché nelle facoltà di Medicina non c’è adeguata attenzione alla formazione in nutrizione, fattore che si ripercuote su tutti, non solo su chi sceglie un’alimentazione veg.

Si sofferma anche sul discorso B12 spiegando che si tratta di una vitamina prodotta da batteri probiotici nell’intestino di animali e umani e che quindi, non essendo l’uomo più “ruminante” e vivendo in un’ambiente pulito non è più in grado di produrla, pertanto va integrata. Integrazione che in ogni caso può essere necessaria anche in caso di alimentazione onnivora, infatti porta l'esempio di una recente indagine condotta nella provincia di Mantova dove è risultato che su 11mila persone il 54% aveva valori di B12 inferiori ai  minimi previsti; ovviamente Mantova non ha così tanti vegani!

Purtroppo, continua il Dott. Pinelli,  il grosso problema è che nell'alimentazione dei bambini, e non solo, c'è una scarsa preparazione. Le cause più frequenti di malattie croniche sono legate all’alimentazione, alla vita sedentaria e all’alcol in eccesso eppure, rileva il Prof. Pinelli, esiste una mancanza di volontà a educare le persone ad uno stile di vita corretto a partire dalle scuole elementari. In Italia c'è il più alto tasso di bambini sovrappeso in Europa, il 25% tra i 3 e i sei anni, e anche il più alto tasso di tumori. Ma pare che questo non faccia notizia anzi, aggiungiamo noi, se alte cariche istituzionali, vedi la sindaca Appendino, si "permette" di inserire nel suo programma anche un buon lavoro di formazione ed informazione sull'importanza di una sana e corretta alimentazione, viene schernita dai più. E questo la dice lunga!

Per leggere tutta l'intervista fatta da Beatrice Montini al Dott. Pinelli, cliccare QUI

Per ascoltare l'intervista fatta a Beatrice Montini cliccare QUI.

Immagine dott. Pinelli: www.veganzone.it

Milano, 04/09/2016 - GC

Top