STILI ALIMENTARI

VI PIACCIONO I NUMERI? ECCOLI.

Questo articolo è dedicato ai sospettosi, a quelli convinti che "tanto la scelta veg è solo una moda", a quelli che "ma figurati se cambierà mai qualcosa". Eh no, cari dubbiosi - e anche cari onnivori, che spesso curiosate su queste pagine: la scelta Veg ha tutti i numeri per rappresentare davvero una rivoluzione, a livello internazionale.

Cliccate qui per ascoltare in diretta RadioVeg.it.

Numeri dicevamo. Quelli che abbiamo trovato sul sito MeteoWeb.eu, all'interno di un articolo dal titolo eloquente: "Alimentazione: negli ultimi 5 anni quasi triplicati i prodotti vegani lanciati nel mercato mondiale". L'approfondimento, curato da Filomena Fotia, prende spunto da alcuni dati: "una recente ricerca Mintel sui mercati internazionali rileva che nell’ultimo anno (luglio 2017 – giugno 2018) l’11% di tutti i prodotti alimentari e bevande lanciati sui mercati erano vegetariani e il 5% vegani, quest’ultimi quasi triplicati negli ultimi cinque anni con una crescita del +175%.

Avete letto bene: 175% in più negli ultimi cinque anni. Sapete bene, no, che qualunque azienda segue la domanda, la richiesta del mercato. Con piacere, osserviamo che la massa critica di vegetariani e vegani, a livello internazionale, si sta sempre più rafforzando. Naturalmente, l'articolo fa riferimento anche alla situazione italiana, decisamente in linea con i paesi più Veg oriented. Leggiamo ancora dall'articolo: "in questo contesto non fa eccezione l’Italia, dove si riscontra una rinnovata attenzione da parte di consumatori e aziende alle ricette e ai prodotti veg tradizionali appartenenti alla dieta mediterranea. Nel nostro Paese vegetariani e vegani rappresentano circa l’8% della popolazione e, secondo un’analisi sul portale Tripadvisor, possono contare rispettivamente su un’offerta di 53.000 e 39.000 ristoranti con menù dedicati (Rapporto Eurispes 2018)."

Numeri, insomma. Nero su bianco. Per confermare quello che sentiamo da tempo nel profondo del nostro cuore: qualcosa sta cambiando. Certo, ci vorrà ancora tempo, ma la liberazione degli animali prima o poi diventerà realtà.

RV / Set.18

Cliccate qui per ascoltare in diretta RadioVeg.it.
Cliccate qui per leggere l'articolo apparso su MeteoWeb.it.
Fotografie: Pixabay.com
 

Top